OBBLIGO DI INVIO TELEMATICO DEL MOD F24 CON COMPENSAZIONI

Il 24/04/2017 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge n.50/2017, il cui art. 3, comma 3, ha introdotto per i soggetti titolari di partita IVA  l’obbligo  di inviare telematicamente tramite Entratel/Fisconline i modelli F24 contenenti compensazioni con le imposte sui redditi e relative addizionali, ritenute alla fonte, imposte sostitutive alle imposte sul reddito, Irap e crediti d’imposta da indicare nel quadro RU.

In altre parole, a partire dal 24 aprile 2017 tutte le compensazioni di qualsiasi imposta e di qualsiasi importo eseguite da soggetti titolari di partita IVA devono transitare da Entratel o Fisconline e quindi non sarà più possibile inviare il modello F 24 in modalità home banking (fino a tale data invece, l’obbligo di invio telematico c’era solo per i Mod F24 contenenti compensazioni superiori ad € 5.000,00).

Quindi le aziende clienti che sino ad oggi hanno inviato autonomamente i propri Mod F 24 in modalità home banking dovranno:

1) o dotarsi di un’utenza telematica (Entratel o Fiscoline) , e provvedere in autonomia a presentare il mod. F 24 contenente la compensazione;

2) oppure rivolgersi a un intermediario abilitato (il Commercialista o il Consulente del Lavoro) demandando a quest’ultimo l’adempimento.

L’unico caso in cui il soggetto titolare di partita IVA può continuare ad utilizzare il canale home banking per l’invio del Mod F 24 è quello in cui non vi siano compensazioni.

Nella sezione modulistica del sito abbiamo pubblicato un modello per la delega all’intermediario da compilare e restituirci, nel caso in cui intendiate affidarci l’incarico.

 

 

 

 

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close